giovedì 5 aprile 2012

PHP & NetBeans: Preparare rapidamente l'ambiente di sviluppo

Un metodo rapidissimo per preparare un ambiente di sviluppo per PHP, ovverosia che preveda le tre componenti base Apache, MySQL e PHP è senza ombra di dubbio quello di rivolgersi a pacchetti preconfezionati tipo XAMPP o EasyPHP. Ciò che però mi fa preferire EasyPHP è il suo essere già pronto ad un ambiente di sviluppo integrando Xdebug. E' quindi su EasyPHP che concentreremo l'attenzione.
Il sito di EasyPHP
Pagina di download di EsyPHP


Salvare l'installe di EsyPHP sul proprio PC


La prima cosa da fare è quella di scaricare l'installer dalla pagina di download del sito all'indirizzo http://www.easyphp.org/download.php. Al momento in cui scrivo EasyPHP offre la versione stabile 5.3.9, con PHP 5.3.9, Apache 2.2.21, MySQL 5.5.20, PhpMyAdmin 3.4.9 e Xdebug 2.1.3. L'installazione è semplicissima e non richiede accorgimenti particolari. E' sufficiente seguire il wizard.

 

Ad installazione terminata, lasciamo avviare EasyPhp lasciando la spunta nella check box "Launch EasyPHP". Apparirà la sua icona, una "e" ingrassetto con un quadratino rosso,  nella barra delle notifiche. Facciamo doppio clic sulla sua icona in modo da portare in primo piano l'interfaccia di EasyPHP. Facciamo clic sulla "e" a sinistra, come mostrato nell'immagine sopra, per aprire il menu. Scegliamo "Configuration|PHP". Si aprirà il file di configurazione di PHP (php.ini), in cui andremo a modificare la riga

error_reporting = E_ALL

in
error_reporting = E_ALL | E_STRICT.

Non c'è null'altro da modificare, perché l'ambiente è già pronto come ambiente di sviluppo, infatti ogni impostazione nel file segue le indicazioni previste per il Development Enviroment suggerito da php.net. Non è neanche necessario riavviare Apache perché sia rilevata la modifica al file php.ini. E' subito rilevata automaticamente.

La pagina del sito NetBeans da cui scaricare l'IDE per PHP
nella lingua e per la piattaforma desiderata (menu a tendina in alto) 

Ora ci occorre un buon IDE per scrivere i nostri applicativi. La mia scelta è caduta su NetBeans, alla versione 7.1.1 nel momento in cui scrivo. Andiamo quindi sul sito www.netbeans.org e provvediamo a scaricare NetBeans. Scegliamo la versione fatta per PHP se non lo abbiamo mai installato. L'installazione è semplice e non richiede alcun accorgimento particolare. E' sufficiente lasciarsi guidare dal wizard. Se invece lo abbiamo già nel PC per altri motivi, possiamo semplicemente scaricare i plugin necessari.

I plugin da scaricare per permettere a NetBeans di gestire progetti PHP


Per scaricare i plugin necessari a NetBeans per gestire progetti PHP, avviamo NetBeans IDE e scegliamo Tools|Plugin. Clicchiamo sulla scheda Available Plugins e scriviamo nel campo di ricerca, in alto a destra, php. Selezioniamo come minimo il plugin PHP, in aggiunta possiamo scaricare i plugin per la gestione di progetti realizzati con Symphny, Smarty, ecc. Per andare sul sicuro scaricare i plugin come mostrato in figura. Quindi clic su Install. Ancora una volta lasciamoci guidare dal wizard.
Creazione di un nuovo progetto in NetBeans
Modifiche da apportare al sorgente
e impostazione del break point
Session di debug all'interno
di NetBeans
Ora che abbiamo tutto vediamo se ogni cosa funziona a dovere:
  1. Creiamo un nuovo progetto PHP in Netbeans scegliendo File|New Project...
  2. Nel riquadro sinistro clicchiamo su PHP e sul destro PHP Application e clic su Next
  3. In Project Name inseriamo PHPInfo e  in Source Folder inseriamo C:\Program Files (x86)\EasyPHP-5.3.9\www\PHPInfo quindi clic su Next
  4. Ancora clic su Next e quindi su Finish
  5. Appena creato il nuovo progetto, appare nell'editor il file index.php. Modificarlo per ottenere quanto mostrato nella figura. Per impostare il break point per testare Xdebug, fare clic sul numero di riga in cui si desidera che il codice si fermi in fase di debug, facendo così apparire il quadrato rosso.
  6. Salviamo tutto con File|Save
  7. Avviamo il debug con Debug|Debug Project
  8. Il debug ha inizio, il browser viene aperto senza visualizzare nulla, per ora, mente una freccia verde nella colonna dei numeri di pagina indica il punto dell'esecuzione in NetBeans.
  9. Scegliamo ora in NetBeans Debug|Continue. L'esecuzione si interrompe nuovamente sul break point. Tutto sta funzionando!!!
  10. Continuare l'esecuzione con Debug|Continue ... la pagina viene visualizzata.
Sostanzialmente con un paio di installazioni abbiamo un ambiente di sviluppo PHP completo e oserei dire... professionale!

Nessun commento: